23 February 2008

PsychoSys wants YOUR help!

Sto cercando di farmi aiutare da più gente possibile con un'iniziativa carina per guadagnare (io, ma anche chiunque mi aiuterà) qualche dollaro online :P
Maggiori informazioni QUI.

( PS: io sono Hasimir...tanto per ribadirlo o_O' )


...


Per tornare allo PsychoSys posso invece dire che sto lavorando all'aggiornamento di tutti i supplementi fin'ora prodotti alla versione più recente del regolamento
Parlo delle conversioni di Vampire, SLA Industries e KULT.


Fatto ciò potrei tornare a lavorare per la Director's Cut...ma non prometto nulla nell'immediato futuro.

3 comments:

Twiggina said...

Ciao Hasimir,
complimenti per blog e forum, sono davvero ben fatti e ricchi di utili informazioni. :)
Anche se, a testa bassa, devo ammettere la mia ignoranza, non conoscevo lo PsycoSys.

Domanda puramente materialista: So che esistono anche GDR e giochi online "retribuiti", tu ne sai qualcosa? :)

Hasimir said...

Grazie per i complimenti :)
Il forum però non è mio...è solo un posto dove ho amici e dove do una mano quando posso ;)

GdR retribuiti...in che senso?

- C'è chi i suoi gdr li vende in pdf (da solo o attraverso Arima).

- C'è chi li vende stampati, magari usando LuLu o servizi simili.

- C'è chi non li vende, ma offre la possibilità di effettuare donazioni.

- Un interessante modello è quello del Riscatto.
Tu offri un prodotto ad un prezzo X che deve essere raggiunto attraverso sottoscrizioni multiple (tipo una colletta per arrivare a 1000$) e solo quando la somma è raggiunta il sistema effettua i prelievi; a questo punto l'oggetto è "riscattato" e sarà disponibile gratis per tutti.
Un famoso autore, Greg Stolze, vende il manuale base del suo gioco in stampa PoD presso Lulu...ed ha poi pubblicato supplementi (ormai 7 in 2 anni) a riscatto.

- Ci sono poi giochi di natura prettamente online che magari richiedono un'iscrizione per avere accesso ai servizi di gioco...ma sono molto rari (anche se la 4a edizione di D&D sembra cambierà la situazione).

La maggior parte di queste situazioni è però a base Americana, dove il bacino di potenziali utenti è spropositatamente grande, tanto che anche piccoli progetti amatoriali riescono (a volte) a raccattare un certo seguito.
(e dove la cultura della Carta di Credito è molto più diffusa e radicata)

Spero di aver risposto alla tua domanda ^_^

Twiggina said...

Ti ringrazio, sei stato chiarissimo. :)

In giro per il web, avevo sentito parlare anche della possibilità di accumulare punti convertibili in denaro, ma ammetto di non essere molto ferrata in questo settore.

Ad ogni modo, trovo il "modello del Riscatto" semplicemente geniale: non mi stupisce che l'idea sia partita nell'ambito GDR, dove l'unità di gruppo è sicuramente maggiore (e più genuina).

A presto e grazie ancora! :)